Skip to Main Content »

Search Site

Benvenuto nel sito!

Il tuo carrello é vuoto

La scuola e la svastica

La scuola minoritaria in lingua italiana nell’Alto Adige/Südtirol, durante l’occupazione nazista (settembre 1943 - aprile 1945)



Fai una recensione del prodotto

€ 18,00
Questo libro intende portare all’attenzione della riflessione storiografica regionale un capitolo ancora in ombra del suo recente passato, anche se non mancano gli studi significativi sul periodo della dominazione tedesca nell’Alto Adige/Südtirol, anche dal punto di vista della storia della formazione. Tuttavia, essi spesso prendono solo parzialmente in considerazione la realtà della scuola in lingua italiana che, in quel breve lasso di tempo, conobbe rivolgimenti drammatici e mutamenti sostanziali. Nel testo si vuole ricostruire, per quanto possibile, accadimenti, strutture, figure e narrazioni riguardanti l’istruzione degli altoatesini di lingua italiana nell’Alto Adige/Südtirol della Operationszone Alpenvorland – Zona di Operazioni delle Prealpi (settembre 1943-aprile 1945).
I venti mesi del governo del Commissariato Supremo tedesco seppero privare la scuola italiana dei suoi orpelli retorici di oppressiva musa del nazionalismo mussoliniano, contrapponendole l’astro nascente di una scuola tedesca di regime dalla forte connotazione bellica ed etnicistica. Sotto il dominio germanico l’istituzione scolastica in lingua italiana, privata della sua autorevolezza e pervasività a livello regionale, fu relegata ai margini della società sudtirolese e, di fatto, tollerata accanto alla sola ufficiale.

La scuola e la svastica




Informazioni aggiuntive
Autori Vitali Andrea
ISBN 978-88-6876-234-6
Formato 17x24
Pagine 268